martedì 31 maggio 2011

Il Primo Cittadino ha inaugurato il Ponte della Musica

 

IMG_0110_640x361 IMG_0108_640x361 IMG_0121_640x361

e la “Prima bicicletta elettrica” che lo ha attraversato…è la mia Sorriso

IMG_0126_640x361

Saluti

EX DEPOSITO ATAC VITTORIA – Invia una email al Sindaco

Municipio XVII, oggi la delibera sulla partecipazione…

 

Oggi 31 maggio, alle ore 15, è finalmente all’ordine del giorno, la votazione di una Delibera che sancisce il formale riconoscimento dei percorsi di partecipazione avviati dai Cittadini sulle scelte di trasformazione urbana, che avverranno a breve, nel nostro Municipio. (Nuova destinazione d’uso della Caserma delle trasmissioni, in viale Angelico,  e dell’ex deposito ATAC di p.zza Bainsizza).

Questo è già un passo molto importante, e ancor di più lo sarà se la Delibera (e non dubito che lo farà) chiederà anche al Comune di Roma di fare altrettanto, e di rispettare pienamente il proprio regolamento sulla partecipazione (delibera comunale 57/06) che ne definisce tutte le regole.

Chi crede (come me) che i Cittadini, si devono far ascoltare “prima” che le cose accadano e non “dopo”, quando non rimane altro che sedersi  al bar, a criticare questo o quello…è invitato a partecipare.

Saluti

EX DEPOSITO ATAC VITTORIA – Invia una email al Sindaco

Finalmente…Il ponte delle Musica

 

24042011079_1“Pare” che stamattina alle 12, in piazza Gentile da Fabriano, verrà finalmente inaugurato (dico “pare” in quanto già due volte se ne era annunciata l’apertura, il 21 aprile e il 21 maggio). Sarà la volta buona ? Speriamo.

EX DEPOSITO ATAC VITTORIA – Invia una email al Sindaco

domenica 29 maggio 2011

A 150 anni dall’unità d’Italia è arrivata l’ora di privatizzare l’acqua ???

 

E’ stato un lungo e doloroso cammino, quello percorso dai nostri avi, che ci hanno lasciato come “eredità”, un paese abbastanza libero e in cui vivere decentemente la nostra vita.

La nostra generazione è andata “oltre”, ottenendo anche quello che si definisce: “Libero mercato in libero Stato”…

Ma questo può significare che allo “Stato” venga anche solo in mente di buttare sul “libero mercato” la distribuzione di beni essenziali alla vita di ogni organismo vivente, dichiarando implicitamente la propria “insussistenza”, visto che con le abnormi tasse che paghiamo sul nostro lavoro, non è in grado nemmeno di riparare dei tubi dell’acqua e di predisporre una “decente” e capillare distribuzione delle risorse idriche su tutto il proprio territorio ???

Ebbene pare proprio di SI !

Ma allora si abbia almeno la decenza di cancellare la parola “Stato” dal vocabolario italiano.

Indigniamoci, ma anche vergogniamoci tutti (io per primo), perché lo Stato non è un ente astratto a cui dare tutte le colpe, lo Stato siamo noi, lo Stato è “casa nostra”  e sappiamo tutti che per tenerla in ordine, e far si che tutto funzioni, serve molto di più che mettere una X ogni quattro anni su un pezzo di carta !!!

Se i nostri avi, potessero vedere in che situazione ci siamo messi, probabilmente si chiederebbero: Ma il sacrificio del nostro sangue… a cosa è servito ???

Saluti

EX DEPOSITO ATAC VITTORIA – Invia una email al Sindaco

sabato 28 maggio 2011

Multa dell’ AGCOM alla Rai…chi la paga ???

 

Delle Tv private (Tg4, Tg5, Studio Aperto) che hanno anch’esse ricevuto la sanzione, non ne parlo, sono cavoli dell’imprenditore che le gestisce, ma sulla Rai, che “campa” grazie anche ai soldi che ogni anno verso come canone, ho da dire:

Bene, adesso l’azienda dovrà pagare le multe i cui importi andranno a sottrarsi a quanto riceve, da noi cittadini, per l’espletamento delle sue funzioni di servizio pubblico.

Io, come utente che ne usufruisce ma anche, e soprattutto, come utente che la sovvenziona, chiedo che i miei soldi vengano esclusivamente usati, per scopi strettamente legati ad una buona programmazione, e non a pagare gli sbagli dei suoi direttori, pertanto:

Che l’Azienda faccia immediata richiesta, ai direttori coinvolti, di pagare “di tasca propria” le multe e, in caso di diniego, oltre ad intentare una causa nei loro confronti per “risarcimento danni”, che gli stessi vengano immediatamente sostituiti. onde non incorrere più in simili sanzioni (per altro uno dei due, è pure recidivo).

Saluti

EX DEPOSITO ATAC VITTORIA – Invia una email al Sindaco

giovedì 26 maggio 2011

Skype non vi funziona più ???

 

Da un paio di giorni Skype non partiva più e non c’era nulla da fare se non acconsentire a chiudere il programma.

Pare che sia successo a molti utenti (me compreso), ma oggi ho trovato la soluzione, perciò, se è capitato anche a voi, seguite questa breve guida, e in un attimo, sarete di nuovo on-line

Saluti

EX DEPOSITO ATAC VITTORIA – Invia una email al Sindaco

martedì 24 maggio 2011

Lettera al Sindaco Alemanno…

 

Come ormai tutti sappiamo, sarà molto presto (si parla di giorni) in discussione, un “Accordo di programma” tra i vari enti coinvolti, per decidere se l’ area dell’ex deposito ATAC di piazza Bainsizza si cederà a costruttori privati, e si effettuerà una massiccia edificazione.

Tutto questo per risolvere i disastrosi problemi economici in cui versa il “carrozzone” ATAC, che ha oltre 13.000 dipendenti da “mantenere”, perché, oltre alla sua nobile funzione di trasporto pubblico, sembra venir usata, da lunghissimi anni (non ha certo cominciato Alemanno…), per dar dar posti di…. “lavoro ???”…. a fini elettorali.

E perciò si deciderà se il nostro quartiere verrà invaso da altre abitazioni, uffici, negozi, ulteriore traffico, inquinamento, ecc.ecc, oppure se tener conto (e in quanta parte) delle legittime richieste dei residenti, riassunte chiaramente dal Comitato di quartiere Delle Vittorie e dal Coordinamento Cittadino Progetto Partecipato.

A tal fine, oltre a molte altre iniziative decise dai due soggetti sopra menzionati, per contrastare questa infausta decisione, si è elaborata, di comune accordo, una email, da recapitare al Sindaco Gianni Alemanno, in cui si chiede, molto semplicemente, il rispetto di quanto ebbe a promettere alla nostra comunità, in occasione di un incontro in Municipio XVII, avvenuto a novembre 2007, documentato qui, e in cui promette l’esatto opposto di quanto si sta proponendo, nel Comune da lui governato, in questi giorni.

L’ email, oltre a presentare richieste specifiche, chiede, sostanzialmente, che un rappresentante cittadino, una volta eletto, rispetti il patto con gli elettori.

Essendo pertanto un argomento assolutamente condivisibile, indipendentemente da se, e come si è schierati, mi permetto di chiedere cortesemente, non soltanto a tutti i residenti del Municipio XVII, ma “ a chiunque” di rafforzare questa legittima richiesta, usando pochi secondi del prezioso tempo che si ha a disposizione, per inviare l’ email che trovate qui.

Basta copiare il testo scritto in blu, qui di seguito, e incollarlo in una nuova email. L’indirizzo a cui spedirla è: ld.gabinetto@comune.roma.it (se poi volete, aggiungete anche questo indirizzo cc.progettopartecipato@gmail.com così, in caso di riposta, arriverà anche a noi.

Un grandissimo ringraziamento a chi lo farà

Saluti

-----------------------------------------------------------------------------------

Sig. Sindaco

Come Cittadino sono venuto a conoscenza del fatto che presto avverrà la valorizzazione dell'Area dell'ex rimessa ATAC-Vittoria (come di altri ex depositi ATAC a Roma).

Sono molto preoccupato per l'uso che si farà di quell'area da lunghi anni abbandonata a se stessa, preoccupazione, per altro condivisa anche da Lei che, a novembre del 2007 e durante un confronto in Municipio XVII, avvenuto con l'allora Assessore Morassut che sponsorizzava una massiccia edificazione, ebbe esattamente a dire:

"Questa battaglia per l'area dell'ex deposito ha valore generale per tutta la città. Questo quartiere è tra quelli che hanno già una delle maggiori densità abitative a Roma. Vogliamo bloccare questa operazione, partiamo da questo Municipio ma faremo altrettanto ovunque si presenteranno situazioni del genere. In questo quartiere servono servizi per i cittadini: biblioteche, piscine, parcheggi, ambulatori, non nuova edilizia residenziale. Non si può giustificare con la scusa del dissesto finanziario di ATAC la volontà di fare una speculazione edilizia. I debiti di ATAC vanno ripianati con un'operazione di bilancio comunale".

COME CITTADINO QUINDI CHIEDO:

• Che Lei, come Sindaco e primo cittadino di Roma, mantenga le Sue promesse fatte in quell'occasione di fronte a cittadini ed elettori;

• L'utilizzo di quell'area per il bene comune dei cittadini, per il verde pubblico e per servizi sociali e culturali;

• La garanzia che l'area dell'ex-deposito ATAC “Vittoria” non venga venduta e affidata agli interessi privati e speculativi;

• Che si apra un confronto pubblico e trasparente con i Cittadini sulla soluzione del problema.

Nome e Cognome di chi la invia

Proseguono gli appuntamenti con la Progettazione partecipata…

 

Mercoledì 25 maggio alle ore 17,30 presso lo Studio CAU, in Via Vodice 8 procede, più che mai rinvigorito, dopo il chiarimento con il Comitato di quartiere Delle Vittorie, il “Laboratorio scenario”

Hai delle idee su come vorresti venga utilizzata l’area dell’ex deposito ATAC Vittoria di piazza Bainsizza ?

Vieni ad esporle, e a conoscere il lavoro svolto finora, da altri cittadini come te, che stanno attivamente partecipando all’iniziativa portando il loro contributo di idee.

Ci vediamo lì

venerdì 20 maggio 2011

Roma Uno Tv, stasera alle 20.45…

 

Su Roma Uno Tv, emittente televisiva presente sia sul digitale terrestre che su Sky, questa sera, alle 20.45 si parlerà del nostro Municipio XVII.

Saranno presenti (che io sappia) La Presidente del Municipio Antonella De Giusti, Servilio, Todini, e Fabrizio Panecaldo. A questi si aggiunge la presenza di Carla Candia, del Comitato di quartiere delle Vittorie.

La “Fiera” di villa Borghese…

 

Anche quest'anno a Villa Borghese si terrà il Concorso Ippico Internazionale di Piazza di Siena, ma già da alcune edizioni gli organizzatori hanno pensato bene di sfruttare questo tradizionale evento espandendo a dismisura le strutture ad esso collegate fino a far diventare, il concorso vero e proprio, quasi un “contorno”.

Ed ecco quindi, dopo il mese di preparativi in cui la Villa diventa un viavai di operai, tir, gru e ruspe (con relativo smog) comparire stand, ristoranti, bar e persino discoteche, che rimangono montati fino alla fine del mese di Giugno.

Insomma, nonostante il concorso duri solamente tre giorni, la Villa storica viene "occupata" per circa due mesi!

A questo si aggiungono tutti i danni arrecati alla vegetazione, in gran parte pluricentenaria, per la messa in opera delle strutture, così come illustrato sul Blog MiglioraRoma.

Insomma nulla da dire (ovviamente) sul concorso ippico, che, personalmente, apprezzo assai, ma questa “espansione indebita” in ulteriori spazi e per un periodo così prolungato, va certamente a discapito non solo degli abituali frequentatori della Villa, ma anche di tutti quei cittadini (romani e turisti) che in quei due mesi se la vorrebbero, giustamente, godere in tranquillità, come si addice ad un parco "pubblico".

Per questo il Blog MiglioraRoma, nel suo post, chiede un aiuto a tutti noi, con una semplice email da inviare al Comune (indirizzi nel post) per chiedere un ridimensionamento (o ancor meglio, uno spostamento dell’evento magari presso il vicino Galoppatoio) riportando così il Concorso Ippico alle sua migliore e significativa tradizione.

Io ho subito aderito alla richiesta e spero che, chi mi legge, faccia altrettanto, seguendo le indicazioni contenute nel post.

Qui trovate una presentazione fotografica di quanto detto.

Saluti

giovedì 19 maggio 2011

Stiamo proprio messi bene…

 

Mentre, in data 16 maggio, la nostra Presidente chiede tranquillamente informazioni al Comune perché: circolano “voci” (così le chiama lei) insistenti che indicano l’ex deposito ATAC Vittoria, come “probabile” oggetto di vendita, in Comune, il giorno dopo, martedì 17 Maggio stava per essere discussa (e approvata) un delibera (proposta n.35) che andava “molto oltre” la semplice vendita, e definiva già i parametri per la costruzione di abitazioni, negozi, uffici, ecc. (Fortunatamente, grazie anche a Luigi Candia, Presidente del comitato di Quartiere delle Vittorie, unico cittadino residente presente li, a perorare la causa, la discussione è stata rimandata, a data da destinarsi).

D.ssa De Giusti, mi tolga una curiosità, ma Lei è ancora Presidente di questo Municipio o ha altro a cui pensare ??? Perché io, come suo cittadino, avendo avuto modo di apprezzare in questi anni, la sua competenza e la sua combattività, su questa vicenda, mi aspetto, e pretendo, MOLTO di più.

Saluti

martedì 17 maggio 2011

Progettazione partecipata…la ennesima presa per il….???

 

Ricevo e pubblico una lettera inviata da Italia Nostra 2 giorni fa, alla nostra Presidente Antonella De Giusti, al Presidente del Consiglio del nostro Municipio XVII Giovanni Barbera, e al Comitato di quartiere “Delle Vittorie”:

-----------------------------------------------------------------------------------

“In vista del prossimo voto sul Bilancio in Consiglio comunale l’area ex ATAC è sempre più a rischio di vedere passare un progetto edilizio ancora più invasivo del precedente. Si chiede un urgente intervento del Municipio per chiedere al Sindaco e all’Assessore all’Urbanistica lo stralcio dell’area per permettere di applicare il “ Regolamento della Partecipazione” per una proposta progettuale condivisa dai cittadini.

Dalle notizie apprese in questi giorni e che certamente sono a conoscenza del Municipio i tempi per riuscire a far recedere l’Assessorato all’Urbanistica dal portare all’approvazione un progetto di valorizzazione inaccettabile dell’area in oggetto sono sempre più stretti.

Con decisione numero 33 divenuta proposta numero 35/2011 messa all’ordine del giorno del consiglio comunale, la Giunta ha definito la lista dei beni dell’ATAC da valorizzare e vendere ed il relativo Programma generale al fine d’individuare le trasformazioni ammissibili e contestualmente incrementando quantitativamente e qualitativamente la dotazione di servizi pubblici locali.

Tale programma dovrebbe essere già arrivato in Municipio. Non ci risulta che i cittadini del Municipio ne siano a conoscenza.

Tutto il pacchetto arriverà in tempi brevi al voto del Consiglio comunale in sede di approvazione del bilancio. Dopo tale voto i cittadini non avranno più alcun potere di modificare le scelte fatte.

Considerato quanto sopra esposto appare ormai quasi impossibile che il Municipio riesca veramente ad approvare e fare contare un iter formale di progettazione partecipata come prescrive il “Regolamento della partecipazione” che sembra nessuna forza politica voglia fare applicare. Questo sarebbe ancora possibile se il Municipio XVII ottenesse dal Sindaco e dall’Assessore all’Urbanistica lo stralcio dell’area della ex rimessa “Vittoria” dal pacchetto attuale del ripianamento dei debiti dell’ATAC per permettere lo svolgimento del progetto partecipato.

Si ricorda che purtroppo il Municipio XVII nonostante le promesse fatte ha ritardato troppo la decisione sul Laboratorio ed inoltre non è riuscito neanche ad ottenere la possibilità di fare conoscere quanto ha già predisposto progettualmente l’Arch. Geusa, che risulta essere il responsabile del procedimento. La richiesta del Laboratorio risale al 30/07/2010, è stata rinnovata il 23/01/2011 e riconfermata nell’assemblea pubblica del 5 aprile scorso, ma niente di quanto promesso ha visto la luce.

I cittadini, per fortuna, hanno autonomamente operato per arrivare ad una loro concreta proposta da portare ad una assemblea pubblica per avere il consenso degli abitanti e ottenere di modificare l’attuale proposta edilizia.

In quella occasione è un diritto poter fare conoscere anche il progetto che giace certamente già pronto nei cassetti dell’Assessore Corsini.

Si resta in attesa di conoscere quanto voglia predisporre il Municipio per fermare la speculazione in arrivo.”

-------------------------------------------------------------------------------------------------

Non ho parole…(se non quelle descritte nel titolo).

Ci vediamo mercoledì 18 maggio (domani) alle 17 presso il centro anziani di via Sabotino, per capire un po’ meglio la situazione.

Saluti

giovedì 12 maggio 2011

25° “Passeggiata per Prati”

civico1723
Luogo: Di fronte alla chiesa di Cristo Re, nei giardini di viale Mazzini
Data: Domenica 15 maggio 2011
Ora: 10.15

Roma, il quartiere delle Vittorie 1911 – 2011
 
a cura del gruppo passeggiate
 
E’ la passeggiata conclusiva dell'anno, sarà una vera passeggiata, piacevole, fatta per celebrare e per meglio osservare e conoscere un quartiere da noi tutti amato
dellevittorie_thumb3

martedì 10 maggio 2011

Progettazione partecipata ex deposito ATAC, continuano gli appuntamenti…

 

Ricevo e pubblico, quanto segue:

Prosegue l'attività del "Laboratorio Scenario", iniziata il 3 maggio presso il Centro Anziani di Via Sabotino.

Causa indisponibilità del Centro, Mercoledì 11 maggio  alle ore 18, ci si riunirà, in via eccezionale, presso lo Studio CAU, in Via Vodice 8.

Restano fermi i successivi appuntamenti come da programma.

Francesca Di Martino

gruppo Progettazione Partecipata

Fastweb Mobile, strano comportamento sul contatore dei consumi…

 

Allettato da una tariffa che ritengo molto conveniente (20€/mese), tempo fa ho aderito all’offerta chiamata “Parla Mobile 20” che, per farvela breve, mi permette di effettuare, dal cellulare, 300 minuti/mese di telefonate verso fissi e mobili, più 600 minuti di chiamate verso altri cellulari Fastweb, nonché al fisso di casa (avendo, come me, fastweb anche come fisso), e, dulcis in fundo, 2 GB di traffico Internet e 200 sms.

Qualche tempo dopo, sono venuto a conoscenza di un’altra offerta chiamata “Mobile Start” (15€/mese) un po’ più limitata, (200 minuti/mese di telefonate verso fissi e mobili, più 600 minuti di chiamate verso altri cellulari Fastweb, nonché al fisso di casa, 1 GB di traffico Internet e 100 sms.

Superate le soglie descritte, ovviamente, Fastweb comincia a fatturare le “eccedenze”.

Avendo uno dei figli. che sta sempre a chiedere ricariche, mi sono accordato con lui e ho aderito anche all’offerta “Mobile start” per cercare di migliorare la sua condizione (e quella del mio portafogli).

Purtroppo (per lui) non ha subito compreso come funziona e non si è preoccupato minimamente di controllare i suoi consumi come gli avevo consigliato, e così, dopo averlo fatto io, (alla prossima bolletta ci sono già da pagare 15€ per eccedenze) mi sono visto costretto a bloccargli le chiamate e gli sms in uscita fino alla scadenza mensile, quando i contatori dei consumi (visibili sia sul sito di Fastweb, che consultabili direttamente dal cellulare componendo il 4046) non verranno azzerati.

FACENDO QUESTA OPERAZIONE DI CONTROLLO, PERO’, HO NOTATO UNA STRANEZZA…

So che molte delle telefonate fatte da mio figlio, sono state effettuate verso il mio cellulare (Fastweb) e verso il telefono di casa, ma al contatore dei 600 minuti, sono stati scalati solo 16 minuti e 56 secondi (impossibile ! in un mese mi avrà chiamato almeno 100 volte !!!).

Beh, strano no ? Comunque, venerdì sera prendo il mio e il suo cellulare, e li faccio chiamare a vicenda. Subito dopo controllo il contatore dei rispettivi consumi…

INDOVINATE UN PO’ DA DOVE SONO STATE SCALATE QUESTE CHIAMATE ???

Dai 300 min. verso tutti (sul mio) e dai 200 min. verso tutti (su quello dato a mio figlio) MENTRE, ENTRAMBE, SI SAREBBERO DOVUTE SCALARE DAI 600 MIN. (VERSO CELLULARI FASTWEB).

Bene, lunedì, prima di chiamare Fastweb per metterli al corrente delle mie rimostranze, ho provato a fare ancora 2 chiamate al cellulare di mio figlio e, altra stranezza, i 40 secondi delle due chiamate NON RISULTANO CONTEGGIATI DA NESSUNA PARTE….

Insomma, lo volete un consiglio ??? Se avete un abbonamento con Fastweb Mobile, e oltre all’abbonamento, pagate anche dei consumi eccedenti, un controllino, ogni tanto…

Comunque la segnalazione è stata fatta, e vi farò sapere cosa mi dicono, e come va a finire…

Saluti

lunedì 9 maggio 2011

Biciclandia, 3 minuti di immagini in HD

 

Per vederlo in HD selezionate la modalità "720 P HD" e poi mandatelo in Full Screen

Ed eccone un altro:

 

Saluti

sabato 7 maggio 2011

martedì 3 maggio 2011

Terzo incontro progettazione partecipata per l’ex deposito Atac Vittoria

 

Oggi 3 maggio 2011 alle ore 17, presso il Centro Anziani di via Sabotino, si svolgerà il terzo incontro (laboratorio scenario) previsto nell’iter della partecipazione, promossa dal Comitato di Quartiere Delle Vittorie.

Il secondo incontro (la passeggiata per il quartiere) si è svolto regolarmente il 9 aprile e qui c’è n’è una breve testimonianza:

Se sei interessato/a, ci vediamo li

Saluti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...